Quanti kilometri fa una e-bike?

Vuoi una e-bike ma non sai se riesci a fare il tragitto casa/ufficio?
Sai come calcolare l’autonomia minima di una e-bike?
Bene, se non hai la risposta a queste domande, questo è l’articolo giusto per te! Scopriamo insieme come calcolare la quantità minima di Km che una bicicletta a pedalata assistita può fare e quali sono i fattori che influenzano l’autonomia delle bici elettriche!

Ovviamente la prima cosa da sapere al momento dell’acquisto di una e-bike è l’autonomia percorribile a piena carica. 

Prima di tutto dobbiamo fare un po’ di chiarezza; le batterie di qualunque veicolo elettrico o a pedalata assistita, sono il vero “serbatoio di carburante”. Va da sé che maggiore è la quantità di energia che la batteria può contenere, maggiore sarà l’autonomia della bici.
È importante sapere che l’autonomia di qualsiasi veicolo elettrico è dipendente da molteplici fattori. L’autonomia di un qualsiasi mezzo elettrico varia a seconda del peso in ordine di marcia (peso bici + peso conducente + materiale trasportato), dalla morfologia del territorio e dalla tipologia di percorso (piano, ripido, in pendenza, cittadino, extraurbano); dalla temperatura esterna (+ freddo = meno km ) ma soprattutto dallo stile di guida (più si pedala, meno assistenza si usa, meno batteria si consuma).
Per queste ragioni vi spieghiamo come calcolare l’autonomia minima e massima della batteria:


1. Motore da 250W: km (max = V x Ah / 10 + 5) (min = V x Ah / 20)
2. Motore da 500W: km (max= V x Ah / 15 + 5) (min= V x Ah / 25)
3. Motore da 750W: km (max= V x Ah / 20 + 5) (min= V x Ah / 30)

Con queste formule possiamo determinare i km minimi di percorrenza garantiti, non sono infatti considerati i fattori esterni. La formula serve unicamente a calcolare l’autonomia minima e massima.

Oltre le formule, nella realtà, puoi stare tranquillo che farai certamente più chilometri!

Ora che sai come calcolarla ti aspettiamo in showroom per la scelta del tuo prossimo veicolo green!

RAP il cargoscooter per food delivery

Da qualche anno il food delivery è fra le attività di maggiore successo. Soprattutto con l’avvento della pandemia, il food delivery è diventato protagonista, perché non farlo in maniera sostenibile?
I vantaggi nella scelta di soluzioni elettriche non sono solo ambientali, ma anche e soprattutto economici come il netto abbattimento dei costi di gestione ( carburante, parcheggio ) ma non solo perché la scelta porta la tua attività a godere di un ritorno d’immagine non indifferente.  
Infatti RAP Micro Food è il cargo-scooter 100% elettrico che ti permetterà di dare uno slancio alla tua attività sia in termini pubblicitari che di ottimizzazione dei costi e del lavoro.

Nel food delivery è di fondamentale importanza mantenere la qualità e l’integrità dei prodotti e consegnare con estrema puntualità, con il nostro cargo-scooter puoi ottenere questi e altri svariati vantaggi:

1. con il cargo-scooter RAP, puoi fare molteplici consegne contemporaneamente grazie al cassone posteriore con la capacità di 400L;

2. grazie al cassone isotermico del cargo-scooter RAP Micro Food migliori l’esperienza del consumatore mantenendo la qualità del prodotto;

3. oltre ad abbattere i costi di gestione, con il cargo-scooter elettrico RAP trasferisci al cliente l’idea di un’azienda attenta al mondo che ci circonda;

4. grazie al design innovativo dei cargo-scooter e la possibilità di personalizzare il cassone posteriore, puoi ottenere pubblicità in città facendo semplicemente la tua attività di food delivery;

5. la stabilità dei cargo-scooter è assicurata grazie alle tre ruote ed al sistema basculante antiribaltamento, rendendo piacevole e sicura la guida;

6. la natura 100% elettrica dei cargo-scooter, ti da la possibilità di accedere a svariati incentivi e bonus sull’acquisto, diminuendo la spesa d’acquisto iniziale.

Che aspetti? rendi il tuo business green, lascia il giurassico passa all’elettrico con RAP Micro Food